giovedì 22 settembre 2011

Primo incontro con una cultura diversa



Qui la vignetta si commenta da sola.

5 commenti:

mamozzi ha detto...

Scusa, ma quella che ha cucinato gli spaghetti è la stessa che finora ti ha fatto usare il suo scanner? Beh, speriamo che tu ne abbia già scannerizzate un bel po', mi dispiacerebbe rimanere di nuovo a secco di tue vignette... :-)
A proposito, Thank you Martina!!!

P.S. Ehi, ci ha fatto "allungare il dente" ma adesso una strip al giorno ce la godiamo!

Moerandia ha detto...

Può andare peggio (forse): una volta in treno sentii una ragazza raccontare a degli amici che a degli italiani in vacanza all'estero quelli del posto avevano provato ad offire come (presunta) cucina italiana, della pasta con la marmellata (bleac).
Buon viaggio :-)

Reds ha detto...

su diffondi un po di cultura culinaria italiana...!

MattoMatteo ha detto...

Forgy, regola n°1: se all'estero gli abitanti del posto ti propongono del "vero cibo ITALIANO"... tu RIFIUTA CATEGORICAMENTE!!! >.<
Ho assaggiato degli "autentici spaghetti italiani" in Germania, in Danimarca, in Australia... ed era della roba disgustosa! é_è
Pasta stracotta al punto di sembrare colla, condimento improvvisato con ingredienti assurdi... oppure il condimento servito a parte, con la "pasta" da usare come fosse pane... ç_ç

Il modo migliore per divertirsi all'estero, è mangiare la cucina locale. ;)

@ Moerandia: la pasta con la marmellata ancora non l'avevo mai sentita... >.<'

Rigor Mortis ha detto...

Ahahahah mi ricordo che a Belfast mi volevano portare in una "vera" pizzeria Napoletana. Abbiamo cambiato idea quando ho fatto notare che il cartello Pizzeria era scritto con una sola zeta ^^

Blog Widget by LinkWithin