sabato 13 settembre 2008

Il biglietto sbagliato #4: la redenzione



E con questo termina la minisaga del biglietto sbagliato.
Certo che non mi smentisco proprio mai! Dopo qualche giorno vissuto lontano dal tran tran quotidiano, in mezzo alla campagna laziale, ho perso talmente la nozione del tempo che sono partita un giorno prima, convintissima che fosse il 30 del mese, il giorno che avevo prenotato con settimane di anticipo, quando invece era solo il 29! Sono rimasta per due ore in stazione ad aspettare il treno controllando più volte l'orario e non mi è venuta neanche lontanamente in mente l'idea di controllare il giorno! Me ne sono accorta troppo tardi, salita sul treno e ci sono rimasta malissimo! Sono corsa subito dal capotreno raccontandogli l'accaduto (non ho idea di cosa abbia capito perchè ero agitata e Yami sa come posso essere confusionaria se sono sotto pressione...). Non sapeva che fare (fose avrà davvero pensato a scagliarmi giù dal treno XD!!!!), mi ha detto di aspettare fino a Firenze quando sarebbe salito il collega, sperando che non fosse pignolo, sennò mi sarebbe toccato scendere davvero dal treno! Dopo due ore passate nel terrore dell'eventuale sentenza e a immaginare soluzione alternative assurde, sentirmi ripondere un candido e disinteressato "mah, io non ho problemi" è stato il Paradiso *-* Ero così contenta che ho offerto a tutti i biscotti che avevo con me! XD

13 commenti:

Mister X ha detto...

a quando la nomina a santo? XD XD

Dair Raj'esma ha detto...

w i controllori che buttano la gente dai treni (bdjnkndgfk) mi è appena giunta voce che ti abbia risparmiato...

buuuuuuuuuuuu!
xD

Ola

Nilistar d'Arabel ha detto...

avevi talmente voglia di rivedere la francesina stagista che sei tornata un giorno prima dalle vacanze, ma che dolce.

eclips3s ha detto...

tu
lo sai
che
ricadrai
in tentazione?!

Cube in the desert ha detto...

uauhahuauahuahuahuahuahuhauhauha!
Ti linko sul mio blog...amen!

gggiorgiooo ha detto...

Waaaaaaa!!!!!

Ecco Sara con gli occhioni a cuoricino di fronte al magnanimo bigliettaio.....folgorata sulla via di Damasco....wow....avrei pagato per esserci....mica per altro....è un modo per scroccar biscotti!!! :D

Anonimo ha detto...

Te stai male...... ;)

Chtorrian ha detto...

Vista l'espressione e la reattività, sarebbe più indicato "Torna a casa, catalassie"

Chtorrian ha detto...

(E se pensi che esagero, leggi qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/Catalessia
)

GiuliA ha detto...

l'intera vicenda è dawero divertenttisma :D
quando mi diranno "queste cose succedono solo nei fumetti" potrò rispondere: "non è vero! al massimo si raccontano coi fumetti" ;)

GiuliA ^,^

Lo zio preferito della Creatura ha detto...

Un controllore del treno magnanimo, quale sorpresa.
Non si sarà per caso mosso a compassione perché ti ha scambiato per una turista straniera? ;)

Anonimo ha detto...

E' proprio il caso di dire: tutto è bene quel che finisce bene! XD

Valu85 (www.valu85.splinder.com)

L And L Staff ha detto...

Bellissima la conclusione!
La prossima volta però fai più attenzione! ;)

Blog Widget by LinkWithin